Napoli, riunione in Questura: nuovo protocollo in materia di atti persecutori e violenza domestica

Napoli, riunione in Questura: nuovo protocollo in materia di atti persecutori e violenza domestica

L’accordo di collaborazione è finalizzato a far intraprendere un percorso di recupero, su base volontaria e gratuita, ai destinatari dei provvedimenti di ammonimento del Questore


NAPOLI – Stamattina, presso la sala Ammaturo della Questura di Napoli, il Questore Alessandro Giuliano e la Presidente dell’ A.I.Me.Pe. – “Associazione Italiana Mediatori Penali”, dott.ssa Mariacristina Ciambrone, hanno siglato un protocollo d’intesa in materia di atti persecutori e violenza domestica.

L’accordo di collaborazione è finalizzato a far intraprendere un percorso di recupero, su base volontaria e gratuita, ai destinatari dei provvedimenti di ammonimento del Questore per atti persecutori e violenza domestica che saranno invitati  presso una delle sedi dell’A.I.Me.Pe. dove un’equipe di lavoro multidisciplinare composta da criminologi, avvocati, psicoterapeuti, educatori e mediatori li aiuterà a modificare il proprio comportamento nelle relazioni affettive attraverso l’acquisizione della consapevolezza del disvalore delle azioni commesse per limitare i casi di recidiva.

Il protocollo contribuirà alla costruzione di un sistema di prevenzione basato su un efficace modello di rete tra tutte le istituzioni quotidianamente impegnate contro la violenza domestica o di genere.