Notte da incubo per 7 italiani in vacanza in Polonia: picchiati con tirapugni fuori una discoteca

Notte da incubo per 7 italiani in vacanza in Polonia: picchiati con tirapugni fuori una discoteca

Sono stati aggrediti alle spalle: la polizia indaga alla ricerca dei responsabili


FIRENZE – Sono stati massacrati di botte. Calci e pugni anche quando, dopo essere stati sorpresi alle spalle, erano ormai a terra. Una notte da incubo quella vissuta da 7 ragazzi italiani, tutti toscani, all’uscita di una discoteca a Varsavia, in Polonia. Erano da poco passate le 4 di notte quando i giovani italiani sono stati colpiti alle spalle da una vera e propria banda: alcuni di questi erano armati di tirapugni, con i quali hanno colpito le vittime più e più volte. Non si conoscono i motivi dell’aggressione, apparsa quasi come una spedizione punitiva: le vittime hanno riportato fratture multiple al volto e alle gambe, uno di loro ancora in osservazione a causa di una possibile emorragia interna, frutto di colpi all’altezza dello stomaco e della pancia.

La polizia polacca indaga sull’accaduto. Non è esclusa l’ipotesi che i 7 ragazzi, giunti in Polonia a trovare alcuni amici residenti lì per motivi di studio, siano stati scambiati per un gruppo rivale a cui era stato teso un vero e proprio agguato. Le indagini continuano, alla ricerca di testimoni che potrebbero aver assistito all’aggressione.