Si lancia dal fiordo di Furore e scompare in mare, continuano le operazioni di ricerca del 24enne

Si lancia dal fiordo di Furore e scompare in mare, continuano le operazioni di ricerca del 24enne

Il giovane avrebbe fatto un salto da circa 30 metri d’altezza; in corso le indagini per far luce sul drammatico evento


SALERNO – Continuano le ricerche in mare di Natale Martorelli, il 24enne di San Valentino Torio (Salerno) che nella giornata di venerdì si è lanciato – secondo i primi elementi raccolti dagli investigatori – dal fiordo di Furore. Le operazioni di ricerca, cominciate venerdì notte, sono coordinate dalla sala operativa del 4° centro di ricerche marittime della Guardia Costiera della Campania, in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Salerno. Le condizioni meteo marine non favorevoli stanno rendendo particolarmente complesse le operazioni di ricerca.

Nelle attività sono stati impiegati mezzi aerei, navali e subacquei della Guardia Costiera, insieme a quelli di Guardia di Finanza, carabinieri e vigili del fuoco che hanno impiegato anche i reparti subacquei. Le ricerche continueranno nei prossimi giorni anche per fare chiarezza sulle dinamiche del drammatico evento. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, infatti, il giovane aveva manifestato alla fidanzata e alla madre l’intenzione di farla finita. Un gesto che, come ricostruito dai carabinieri della compagnia di Amalfi, il 24enne avrebbe compiuto lanciandosi dal Fiordo di Furore.

I militari, guidati dal capitano Umberto D’Angelantonio, attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza hanno accertato che il giovane si è lanciato in mare da un’altezza di 30 metri. Le ricerche in mare, partite nelle ore immediatamente successive, finora non hanno dato ancora alcun esito.