Sospiro di sollievo a San Felice a Cancello, Giuseppina estratta viva dalle macerie

Sospiro di sollievo a San Felice a Cancello, Giuseppina estratta viva dalle macerie

Si continua a scavare per trovare il marito Mario


CASERTA – Un forte boato a Cancello Scalo, nel Casertano, stamani alle 6.45. E’ crollata un’abitazione a Via Napoli.Sul posto vigili del fuoco e autoambulanze. Le immagini sono terrificanti. Una fuga di gas, come riportato da Il Mattino, il motivo del tragico crollo.

Le persone disperse sono Mario Sgambato e la moglie Giuseppina . I due pensionati abitavano al piano rialzato. Lui volontario della protezione civile comunale. La moglie molto attiva come volontaria nella chiesa poco distante Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Cancello Scalo. Ed è proprio lei a essere stata trovata viva sotto le macerie. La donna è stata estratta dopo diverse ore dai Vigili del fuoco, intorno alle 13, portata via con l’ambulanza. Nessun segnale di vita da parte del marito.  La donna è riuscita a sopravvivere trovando un piccolo spazio tra due solai che hanno retto. Le è stata anche portata una bombola d’ossigeno. Delle persone che vivono nei palazzi attigui, tutte scese in strada, hanno raccontato di aver sentito il boato e aver pensato ad un «forte terremoto». «Ha tremato tutto» hanno detto con ancora il terrore nelle voce.

LEGGI ANCHE

Crolla palazzina dopo l’esplosione, Giuseppina estratta viva dalle macerie: si cerca Mario