Terra dei fuochi, sversamenti illeciti scoperti con droni: 3 attività irregolari finiscono sotto sequestro

Terra dei fuochi, sversamenti illeciti scoperti con droni: 3 attività irregolari finiscono sotto sequestro

L’attività dell’Esercito e della Guardia di finanza nelle Province di Napoli e Caserta


NAPOLI / CASERTA – Non si ferma l’attività di controllo del territorio delle Province di Napoli e Caserta in merito allo smaltimento illecito di rifiuti e roghi tossici. Nelle ultime 24 ore sono entrati in gioco 22 equipaggi per un totale di 50 unità, nelle località e nei siti nei quali abitualmente vengono abbandonati i rifiuti. Controllate 9 attività delle quali 3 sono state sequestrate. Il bilancio sarà inoltre di 42 persone identificate, di cui 4 denunciate e 6 sanzionate, 20 veicoli controllati di cui 3 sequestrati, 3.487 mq di aree sequestrate, e sanzioni comminate pari a 12.253,67 euro. Impiegato l’assetto Raven, vale a dire il controllo con droni dell’Esercito italiano specializzati nella ricerca informativa e il Roan Guardia di Finanza di Napoli mediante sorvoli aerei a supporto delle attività operative di terra. Un aiuto fondamentale per bloccare sul nascere la possibilità di nuovi roghi tossici dovuti allo smaltimento fuorilegge di rifiuti spesso pericolosi.