Terza dose vaccini Covid, De Luca tuona: “Il governo arriva sempre con due mesi di ritardo”

Terza dose vaccini Covid, De Luca tuona: “Il governo arriva sempre con due mesi di ritardo”

“Mi spiegate perché non è stato ancora approvato l’obbligo della terza dose per il personale sanitario che ha fatto la prima dose tra gennaio e febbraio? È una cosa incredibile”, ha detto il governatore


NAPOLI – “Il Governo dorme in piedi ed arriva sempre con due mesi ritardo. Mi spiegate perché non è stato ancora approvato l’obbligo della terza dose per il personale sanitario che ha fatto la prima dose tra gennaio e febbraio? È una cosa incredibile”.

Lo ha detto il governatore campano, Vincenzo De Luca, parlando con i giornalisti a Napoli. “Siamo qui in un posto dove si trasmette scienza e sapere e assistiamo a un movimento neomedievale come i no vax, stiamo arrivando alla stregoneria, alla negazione di ogni verità scientifica e questo rischia di determinare degli eventi davvero drammatici”, ha detto Vincenzo De Luca, intervenendo stamattina a Città della Scienza al fianco del presidente Riccardo Villari, all’evento inaugurale della 35esima edizione di “Futuro Remoto”.