Vaccini per adulti somministrati per errore a bambini: farmacia sotto accusa, sequestrati i lotti

Vaccini per adulti somministrati per errore a bambini: farmacia sotto accusa, sequestrati i lotti

“Poiché non avevano la formulazione per bambini, hanno usato quella per adulti”, ha detto il direttore del dipartimento della salute


NAZIONALE – Almeno 112 bambini della Virginia hanno ricevuto dosi sbagliate di vaccini Covid-19 dopo che una farmacia locale ha cercato, come riportato da Il Messaggero, di accelerare le vaccinazioni per i più piccoli. La Ted Pharmacy ad Aldie ha “somministrato in modo errato dosi di vaccini per adulti ai bambini, probabilmente non proteggendoli completamente o addirittura dando loro troppo”, ha spiegato il dipartimento della salute della contea di Loudoun. “Poiché non avevano la formulazione per bambini, hanno usato quella per adulti”, ha detto al Washington Post il direttore del dipartimento della salute, David Goodfriend.

VACCINI SBAGLIATI AI BAMBINI, LA DENUNCIA

Ted Pharmacy stava cercando una “soluzione alternativa, che non è autorizzata – ha proseguito Goodfriend – Se non bene il vaccino, c’è la possibilità che tu possa ottenere troppo o troppo poco, comunque è una dose sbagliata”, ha poi spiegato. Le autorità hanno sequestrato tutti i restanti vaccini contro il coronavirus della farmacia e le hanno ordinato di contattare le famiglie dei bimbi che avevano ricevuto le iniezioni. E’ stato poi avvisato il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) per capire ora cosa fare. L’allarme è stato lanciato solo da “un genitore attento” che ha notato che i vaccini provenivano da fiale con il tappo di colore sbagliato. Dasha Hermosilla ha detto a Fox 5 di aver notato che sua figlia di 7 anni riceveva il vaccino con un tappetto viola – pensato per quelli di età pari o superiore a 12 anni – piuttosto che quello dei nuovi bambini più piccoli con un tappetto arancione. “Non l’avrei mai fatto se avessi saputo che stavano somministrando il vaccino riformulato per adulti. Assolutamente no – ha detto Hermosilla – sarei dovuto andarmene”. Il consiglio di amministrazione della farmacia ha detto a Fox 5 di non essere in grado di rivelare se c’è un’indagine su una possibile violazione della legge o del regolamento. Ester Megally, proprietaria di Ted Pharmacy, non ha commentato quando è stata contattata telefonicamente giovedì dal Washington Post. “Siamo occupati, mi dispiace”, ha risposto al giornale.