Armi, usura, lesioni, ricettazione ed estorsioni aggravate da metodo mafioso: 3 arresti a Napoli e provincia

Armi, usura, lesioni, ricettazione ed estorsioni aggravate da metodo mafioso: 3 arresti a Napoli e provincia

Le indagini, avviate a seguito di una sparatoria, condotte con l’ausilio di attività tecniche, hanno consentito di documentare le attività illecite estorsive ed usuraie poste in essere dal gruppo criminale


NAPOLI/SAN GIORGIO A CREMANO – Nel pomeriggio del 20 dicembre, a Napoli e San Giorgio a Cremano, la Squadra Mobile e quel Commissariato di P.S. hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di:

ATTANASIO Giuseppe

COZZOLINO Marco

DI PERNA Luigi

a vario titolo ritenuti responsabili di detenzione e porto abusivo di armi da fuoco, ricettazione, tentata estorsione, usura e lesioni personali, aggravati dal metodo mafioso.

Le indagini, avviate nel luglio 2020 a seguito di una sparatoria avvenuta in questa via Villa Romana, condotte con l’ausilio di attività tecniche, hanno consentito di documentare le attività illecite estorsive ed usuraie poste in essere dal gruppo criminale riconducibile ai destinatari, attivi sul territorio di San Giorgio a Cremano.