Bonus psicologo 2022, contributo fino a 1.600 euro: a chi spetta e come funziona

Bonus psicologo 2022, contributo fino a 1.600 euro: a chi spetta e come funziona

Il contributo è volto a favorire e promuovere l’accesso ai servizi di psicoterapia ai cittadini a cui non è stato diagnosticato nessun disturbo mentale


NAZIONALE – Contributo fino a 1600 euro per chi ha bisogno di supporto psicologico, è uno degli emandamenti della legge Bilancio 2022 che dovrà essere approvato al fine di tutelare la salute e il benessere psicologico individuale e collettivo.

Il “Fondo Salute Mentale”, con una dotazione pari a 50 milioni di euro per l’anno 2022, è stato istituito nello stato di previsione del Ministro della Salute ed è volto a favorire e promuovere l’accesso ai servizi di psicoterapia ai cittadini a cui non è stato diagnosticato nessun disturbo mentale, e in particolare per affrontare situazioni di depressione, ansia, trauma da stress o ripercussioni psicologiche dovute alla pandemia.

Il bonus prevede un contributo fino a 150 euro a persona per i cittadini maggiorenni residenti in Italia, ed è necessario, per riscuoterlo, presentare l’Isee.

  • 1600 euro con Isee inferiore a 15mila;
  • 800 euro con Isee tra 15mila e 50mila;
  • 400 euro con Isee tra i 50mila e i 90mila.

Come per tutti gli altri bonus, all’aumentare dell’Isee diminuisce l’importo del contributo. Per avere la conferma bisognerà attendere il decreto attuativo del Ministro della Salute.