Centrale dello spaccio di droga a Caivano: arrestati 4 membri della famiglia Bervicato

Centrale dello spaccio di droga a Caivano: arrestati 4 membri della famiglia Bervicato

Uno di loro, Domenico, era già in carcere per sospetto coinvolgimento nell’omicidio del giovane Antonio Natale


CAIVANO – Nella serata del 3 dicembre 2021 i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, della Sezione Operativa della Compagnia di Casoria e della Tenenza di Caivano, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 4 soggetti di Caivano, tutti pregiudicati e legati tra loro da strettissimi vincoli di sangue. Gli arrestati appartengono tutti alla famiglia Bervicato. Uno di loro, Domenico (a destra in foto), era già in carcere per sospetto coinvolgimento nell’omicidio del giovane Antonio Natale. Un altro, Francesco (a sinistra in foto), era finito già in manette per spaccio di droga.

Il provvedimento restrittivo è stato richiesto al Giudice per le indagini preliminari di Napoli dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura partenopea nei confronti dei quattro indagati, poiché ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo, di aver diretto e gestito un’associazione finalizzata allo spaccio di stupefacenti avente la “sede operativa” nel Parco Verde del comune di Caivano.

Per le indagini, avviate dalla Sezione Operativa dei Carabinieri di Casoria, sono state utilizzate anche le riprese video di un servizio giornalistico che riguardava lo spaccio di droga all’interno del Parco Verde.

Nel corso delle attività investigative è stato possibile documentare:

–    una fiorente attività di spaccio di cocaina, hashish e marjuana gestita dagli arrestati;
–    una complessa organizzazione criminale, che faceva ricorso anche a sofisticati sistemi di videosorveglianza, finalizzati ad eludere i controlli di polizia. Tali apparati sono stati più volte sequestrati nel corso di svariati servizi di prevenzione e repressione condotti dai Carabinieri;
–    l’acquisto di droga, per uso personale, da parte di più persone, tutte segnalate alle prefetture di origine per i previsti provvedimenti amministrativi.

L’operazione si fonda principalmente su attività investigative condotte dalla sezione operativa della Compagnia di Casoria da novembre 2020 a luglio 2021 ed avviate a seguito di un servizio giornalistico del novembre 2020 della trasmissione televisiva “Le Iene”.

QUESTI I NOMI DEGLI ARRESTATI:

BERVICATO DOMENICO, NATO A CASERTA NEL 2001, RESIDENTE A CAIVANO GIA’ RISTRETTO PRESSO IL CARCERE DI NAPOLI-POGGIOREALE

BERVICATO MASSIMO, NATO A NAPOLI NEL 1972, RESIDENTE A CAIVANO, GIA’ RISTRETTO PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE DI NAPOLI-POGGIOREALE

BERVICATO FRANCESCO, NATO A CASERTA NEL 1999, RESIDENTE A CAIVANO (NA) ,GIA’ RISTRETTO PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE DI NAPOLI-POGGIOREALE

BERVICATO GIOVANNI, NATO A CASERTA NEL 1980, RESIDENTE A CAIVANO, GIA’ NOTO ALLE FORZE DELL’ORDINE