Controlli tra Melito e Mugnano, ‘palazzine’ al setaccio: 21enne in manette, diversi i sequestri

Controlli tra Melito e Mugnano, ‘palazzine’ al setaccio: 21enne in manette, diversi i sequestri

MELITO / MUGNANO – Continuano i servizi ad alto impatto disposti dal Comando provinciale carabinieri di napoli in città e provincia con


MELITO / MUGNANO – Continuano i servizi ad alto impatto disposti dal Comando provinciale carabinieri di napoli in città e provincia con l’impiego di numerosi militari delle locali compagnie ed il supporto delle compagnie di intervento operativo del reggimento campania e del nucleo elicotteristi carabinieri di pontecagnano. L’obiettivo è quello di scovare droga e armi effettuando svariate perquisizioni nelle abitazioni delle persone ritenute “interessanti” e nelle aree comuni dei plessi di edilizia popolare. Numerosi anche i posti di controllo per fornire la dovuta percezione di sicurezza ai cittadini per bene.
E’ stata la volta di Melito e Mugnano di Napoli, cittadine nell’hinterland a nord di napoli, dove i Carabinieri della locale compagnia hanno setacciato le zone di maggiore degrado sociale e urbano.
Arrestata Rita Di Vigna, 21enne di Marano già nota alle forze dell’ordine. La donna – in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale di isernia – dovrà rispondere di spendita e introduzione nello stato di monete falsificate e truffa. Denunciata per ricettazione una cittadina di origini ghanesi che i Carabinieri hanno trovato alla guida di un’auto rubata.
Diverse le perquisizioni nei rioni parco monaco e “219” di melito. 85 persone identificate e 114 veicoli controllati con 9 mezzi sequestrati.