Festa di Capodanno in piazza, De Luca ci ripensa: “Decidano i comuni”

Festa di Capodanno in piazza, De Luca ci ripensa: “Decidano i comuni”

“Se invece continueranno ad aumentare i contagi, deciderà la Regione Campania per tutti”, ha dichiarato il governatore


CAMPANIA – Anche questo pomeriggio, come ogni settimana, il governatore De Luca ha aggiornato i cittadini campani riguardo l’emergenza Covid.

I CONTAGI IN ITALIA

“Abbiamo in Italia oltre 15mila positivi al giorno, registriamo un tasso di mortalità che varia dagli 80 ai 100 decessi al giorno, un dato grave. In occasione del crollo del ponte di Genova ci sono stati 43 deceduti, provate a immaginare il crollo del Ponte di Genova due volte in un giorno. Per il tasso di mortalità che registriamo oggi vi faccio questo confronto per dire che i decessi sono un dato pesante da non banalizzare”, ha dichiarato il governatore

FESTIVITA’ NATALIZIE IN PIAZZA

Riguardo alle festività natalizie, aperitivi, veglioni e qualsiasi festeggiamento in piazza il governatore si era dichiarato contrario tanto da pensare ad una probabile ordinanza. Durante la diretta oggi ha dichiarato: “Decidano le singole amministrazioni nella propria responsabilità. Oggi in Campania la situazione è ancora gestibile…qualcuno dice che con le feste in piazza si riducono quelle in casa, io ho l’impressione che non sia così. Ma decidono i Comuni. Se invece continueranno ad aumentare i contagi, deciderà la Regione Campania per tutti”