Giugliano calcio, 1 a 1 contro il Cassino: le parole di Mister Ferraro e la cronaca del match

Giugliano calcio, 1 a 1 contro il Cassino: le parole di Mister Ferraro e la cronaca del match

“Dispiace per il risultato, faccio comunque i complimenti alla squadra che ha creato occasioni su un campo difficile. Accettiamo questo pareggio e il giudizio del campo”, ha dichiarato il mister


GIUGLIANO – Inizia la gara. Al 10’ prima occasione per il Giugliano con De Rosa che trova Rizzo, il numero 11 in area spreca non trovando la rete. Al 15’ sempre De Rosa in area per Gladestony, che però non riesce a raggiungere la sfera. Al 22’ ci prova il Cassino con un colpo di testa di Picascia, palla alta. Fase centrale combattuta della gara, ma priva di occasioni da rete. Al 35’ angolo di Cerone, prima Gladestony e dopo Biasiol non riescono a centrare il bersaglio grosso. Finisce il primo tempo sul risultato di 0-0.

Inizia il secondo tempo: dopo 1’ occasione per gli ospiti con Rizzo. Al 5’ disattenzione difensiva di Picascia che atterra in area Rizzo. L’arbitro decreta la massima punizione e cartellino rosso per il capitano della squadra di casa. Dal dischetto si presenta Cerone che sigla l’1-0. Al 13’ occasionissima per il Cassino, Bernardini trova in area Della Corte che per poco non trova il pari. Al 24’ punizione di Cerone che si stampa sull’incrocio dei pali. Al 25’ punizione di Manoni, palla deviata di poco fuori. Al 34’ pareggio dei padroni di casa. Manoni cerca e trova in area Darboe che di testa batte Baietti: è 1-1. Quattro minuti più tardi Cerone per Abreu, che gira per Rizzo, è miracoloso l’intervento del numero uno di casa che salva la rete. Il Giugliano spinge alla ricerca del vantaggio. Al 48’ Rizzo per la testa di Abreu, palla fuori. Termina la partita con il risultato di 1-1.

Cassino: Della Pietra, Cocorocchio, Raucci (7’st Tomassi), Darboe, Avella, Picascia, Manoni, Bernardini, Gaeta (37’st Gaeta), Della Corte (22’st Bellante), Cavaliere (7’st Macieriello). A disposizione: Papa, Evangelista, Ginevrino, Bosfa, Mario Jardel. Allenatore: Imperio Carcione

Giugliano: Baietti, Ceparano, Poziello Ciro, De Rosa (39’st Abonckelet), Cerone, Rizzo, Gladestony (45’st Poziello Raffaele), Caiazzo (1’st Boccia), Biasiol, Gentile. Scaringella (14’st Abreu). A disposizione: Costanzo, Vivolo, Poziello Raffaele, Mazzei, Aruta, Kyeremateng. Allenatore: Giovanni Ferraro.

Marcatori: 5’st Cerone (G); 34’st Darboe (C).

Ammoniti: 29’pt Picascia (C); 3’st Picascia (C); 25’st Ceparano (G); 29’st Rizzo (G); 36’st Poziello Ciro (G); 47’st Manoni (C); 47’st Abonckelet (G).

Espulsi: 3’st Picascia (C).

Recupero: 1’pt; 5’st.

LE DICHIARAZIONI DEL MISTER

“Dispiace per il risultato, faccio comunque i complimenti alla squadra che ha creato occasioni su un campo difficile. Accettiamo questo pareggio e il giudizio del campo. Siamo stati un po’ precipitosi sotto porta, peccato. Il gol subito era evitabile, dobbiamo lavorare al massimo ed essere sempre concentrati per limare i nostri errori. Non c’è stata presunzione da parte dei ragazzi, la mia è una squadra altamente professionale e non guardiamo mai la classifica quando affrontiamo una partita, rispettiamo sempre tutti. Dovevamo sfruttare meglio le occasioni create. Io i ragazzi posso solo ringraziarli. Ci tengo a sottolineare che da parte nostra non c’è stato nessun atteggiamento antisportivo. Ci aspetta un girone di ritorno importante, abbiamo fatto un gran percorso finora, ma serve fare ancora di più. Ci sono tante squadre dietro di noi che corrono e che lotteranno fino alla fine. Chiudiamo questa prima parte di torneo in testa alla classifica e siamo felici per questo. Ci tengo a fare gli auguri di Natale a tutta la città di Giugliano e ringraziare i nostri tifosi che rappresentano sempre il dodicesimo uomo in campo”.
In seguito si è presentato in conferenza stampa il centrocampista Gladestony. Di seguito le sue parole: “Non siamo contenti per il risultato ottenuto, questo è chiaro. Scendiamo sempre in campo per vincere e dare il massimo, ma ci prendiamo questo punto. Peccato perché avremmo dovuto chiuderla prima e dopo il pareggio abbiamo avuto un paio di occasioni importanti. Dobbiamo avere sempre la testa giusta per vincere le partite. Sono stati sei mesi di stagione importanti, sappiamo che ci aspetta un girone di ritorno difficile, ma noi vogliamo obbligatoriamente proseguire su questa strada”.