Illecita intestazione di 290 veicoli per commettere reati: arrestati i responsabili

Illecita intestazione di 290 veicoli per commettere reati: arrestati i responsabili

Inoltre il predetto  induceva il pubblico funzionario del PRA  a formare falsi atti di trascrizione di vendita di veicoli con l’emissione di  falsi certificati di proprietà destinati a provarne la verità


AVERSA – Il 29/11/2021, i Carabinieri della Stazione di Gricignano di Aversa (CE) – Compagnia di Marcianise (CE) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Napoli, su richiesta di quella Procura della Repubblica, nei confronti di C.D. classe 1963, poiché gravemente indiziato di “falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, ex art. 81 e  483 c.p.”, nonché  di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici per induzione in errore determinato dall’altrui inganno ex art. 48 e 479 c.p.”.

Il provvedimento è scaturito dai risultati delle indagini, coordinate dalla  Procura della Repubblica di Napoli che hanno consentito di confermare l’illecita intestazione di 290 autoveicoli, posta in essere da C.D. in favore di soggetti irreperibili che in larga parte hanno utilizzato detti veicoli per la commissione di vari reati, contro la persona, il patrimonio e la Pubblica Amministrazione.  Le indagini hanno permesso di appurare le modalità di commissione del reato: l’indagato – all’atto dell’intestazione dei veicoli nell’ambito di procedure simulate di compravendita – attestava falsamente, tramite dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà presentate al P.R.A di Napoli, l’acquisto di automezzi per la successiva rivendita a terzi non identificati. Inoltre il predetto  induceva il pubblico funzionario del PRA  a formare falsi atti di trascrizione di vendita di veicoli con l’emissione di  falsi certificati di proprietà destinati a provarne la verità.