In attesa del bus, mamma e figlio piccolo aggrediti senza motivo: in manette 31enne

In attesa del bus, mamma e figlio piccolo aggrediti senza motivo: in manette 31enne

I poliziotti hanno individuato l’aggressore, che si stava dirigendo in via Nuova Poggioreale, lo hanno raggiunto e l’uomo, alla loro vista, ha estratto un martello di legno e, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, è stato bloccato


NAPOLI –  Ieri mattina gli agenti dei Commissariati Poggioreale e Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Della Stadera sono stati avvicinati da alcune persone le quali hanno indicato un uomo che, poco prima, aveva aggredito una donna e un bambino.
I poliziotti hanno individuato l’aggressore, che si stava dirigendo in via Nuova Poggioreale, lo hanno raggiunto e l’uomo, alla loro vista, ha estratto un martello di legno e, non senza difficoltà e dopo una colluttazione, è stato bloccato.
Gli operatori hanno poi appreso dalla vittima che,  mentre era con il figlio in attesa di un autobus, era stata aggredita dall’uomo che, solo grazie all’intervento di altre persone presenti, aveva desistito dal suo intento dandosi alla fuga.
Christian Giane, 31enne ghanese con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni personali nonché denunciato per porto di oggetti atti ad offendere, per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato e per mancata esibizione di documenti attestanti la regolare presenza nel territorio dello Stato.