La terra continua a tremare, nuovo sciame sismico nell’area flegrea

La terra continua a tremare, nuovo sciame sismico nell’area flegrea

Gli epicentri sono variati tra il lungomare di via Napoli e l’area di Pozzuoli alta tra Anfiteatro Flavio e la zona cimiteriale di via Luciano


POZZUOLI – Uno sciame sismico con nove eventi a partire dalle ore 1,12 di ieri notte è in corso nell’area flegrea.

Quattro le scosse più intense in buona parte avvertite dalla popolazione: alle ore 5,54 di magnitudo 1,1 e profondità a 1210 metri, alle ore 10,40 di intensità 1,4 della scala Ritcher e profondità 1380 metri, alle ore 12,22 di 1,1 magnitudo e profondità 1180 metri e alle ore 14,29 di magnitudo 1,3 e profondità 2890 metri.

Gli epicentri sono variati tra il lungomare di via Napoli e l’area di Pozzuoli alta tra Anfiteatro Flavio e la zona cimiteriale di via Luciano. Lo sciame di oggi fa seguito agli eventi registrati nel giorno di Natale e di Santo Stefano con magnitudo rispettivamente di 1,8 e di 1,7. I fenomeni sismici rientrano nell’ambito del bradisismo flegreo che comporta il sollevamento del suolo che secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Vesuviano, al momento, ha una media di 1,2 centimetri al mese, in totale 82,5 centimetri dal 2011. Al momento non si lamentano danni a persone e cose.