Napoli in ansia per Domenico: il pizzaiolo e chef noto in Sudamerica è scomparso da 2 giorni

Napoli in ansia per Domenico: il pizzaiolo e chef noto in Sudamerica è scomparso da 2 giorni

Da giovanissimo fu rinchiuso per due anni e mezzo nel carcere minorile di Nisida. Poi il riscatto grazie al maestro Errico Porzio ed al teatro


ECUADOR/NAPOLI – Napoli in ansia per la sparizione di uno chef e pizzaiolo napoletano. Si tratta di Daniele Gagliotta. L’uomo vive e lavora in Sudamerica e dallo scorso 28 dicembre non si hanno più notizie di lui. Preoccupata la madre, che sentiva il figlio almeno una volta al giorno, oltre agli altri familiari ed agli amici. Gagliotta stava per aprire una pizzeria in Ecuador, lo avrebbe fatto tra pochi giorni.

Gagliotta, 29 anni, fu arrestato a 15 anni. Trascorse 2 anni e mezzo in prigione, nel carcere minorile di Nisida. L’incontro col maestro Errico Porzio lo aveva poi aiutato a riflettere e cambiare vita. Gagliotta aveva anche collaborato a spettacoli di musica e teatro, nel laboratorio della struttura, assieme all’artista Pino De Maio.

Dopo il carcere lavorò per alcuni ristoranti della catena “Fratelli La Bufala”. Esperienze nella ristorazione anche a Malta, poi la partenza per il Messico, dove si affermò come pizzaiolo.