Napoli, non si scioglie il sangue di San Gennaro per il terzo miracolo dell’anno

Napoli, non si scioglie il sangue di San Gennaro per il terzo miracolo dell’anno

La teca è stata mostrata ai fedeli ai piedi dell’altare e ora resterà in esposizione per l’intera giornata, nella speranza che possa ripetersi il prodigio della liquefazione del sangue


NAPOLI – Niente miracolo di San Gennaro a Napoli, almeno per ora il sangue non si è sciolto. Così come già alle ore 9, quando l’abate della Cappella di San Gennaro monsignor Vincenzo De Gregorio ha aperto la cassaforte con le reliquie del santo, anche al termine della celebrazione della messa il sangue di San Gennaro contenuto nell’ampolla è apparso completamente solido. La teca è stata mostrata ai fedeli ai piedi dell’altare e ora resterà in esposizione per l’intera giornata, nella speranza che possa ripetersi il prodigio della liquefazione del sangue, atteso ogni 16 dicembre come terzo miracolo dell’anno. In caso contrario, sarebbe il secondo anno consecutivo che non si ripete il miracolo di dicembre, il cosiddetto “miracolo laico” perché gestito direttamente dalla Deputazione di San Gennaro presieduta dal sindaco di Napoli.