Napoli piange Emanuele, giovane papà ucciso dal cancro: aveva 28 anni

Napoli piange Emanuele, giovane papà ucciso dal cancro: aveva 28 anni

Ha lottato fino alla fine pur di farcela ma il suo cuore ha cessato di battere


NAPOLI – Lutto a Napoli per la morte di Emanuele Cimmelli, morto a causa di un brutto male. Il 28enne era amato e ben voluto da tutti lascia la compagna e due bambini piccoli, tanti i messaggi di cordoglio sui social.

” Vitamia non ci posso ancora credere che non ci sei più. Sei stato un leone dal primo giorno. Siamo stati una sola cosa dal primo giorno, non ti ho mai lasciato da solo nemmeno un istante. Non lo volevo mai immaginare questo giorno. Mi hai spezzato il cuore, ora come farò io senza di te vitami. Ho pregato tutti i giorni con la speranza che vincevi tu. Sei stato una roccia cor mijj. Le notti passate insieme perchè tu non ti sentivi bene ti ho aiutato in tutto vitamia tutto quello che ho fatto l’ho fatto sempre con il cuore proprio come farebbe un vero fratello. Sono fiero del fratello che ho avuto. Fino a l’ultimo giorno di vita mi hai chiesto di aiutarti ma più di pregare non potevo vitamia… Spero che sei stato e sei ancora fiero di quello che sono stato per te. Ora che non ci sei più stai vicino ai tuoi figli e Carmela. Cor mijj me spzzat o cor un dolore che non si può spiegare. Animaaa miaaa starai per sempre nel mio cuore non lo dimenticare mai. Mi ringraziavi tutti i giorni per quello che facevo per te. Ora ti ringrazio io per il fratello speciale che sei stato. Ci rivedremo cuore mio”, scrive Rosario.