Napoli, tifosi armati di bastoni e mazze chiodate aggrediscono le forze dell’ordine: emessi 7 daspo

Napoli, tifosi armati di bastoni e mazze chiodate aggrediscono le forze dell’ordine: emessi 7 daspo

I fatti fanno riferimento poco prima dell’incontro di calcio Napoli-Lazio disputato lo scorso 28 novembre presso lo stadio “Maradona”


NAPOLI – Il Questore di Napoli ha adottato provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive (DASPO), per periodi da tre a otto anni, nei confronti di 7 napoletani appartenenti a gruppi di tifosi “ultras” che, poco prima dell’incontro di calcio Napoli-Lazio disputato lo scorso 28 novembre presso lo stadio “Maradona”,  travisati e armati di bastoni e mazze chiodate, hanno attaccato il contingente delle forze dell’ordine posto a protezione di alcuni mezzi di tifosi laziali in avvicinamento verso lo stadio.
Inoltre, con riferimento all’incontro Napoli-Torino dello scorso 17 ottobre,  3  Daspo, della durata di un anno, sono stati adottati nei confronti di altrettante persone resesi responsabili di scavalcamento dal settore inferiore della curva B a quello superiore.
Altri 3 Daspo, della durata di due anni, sono stati ancora emessi nei confronti di altrettante persone condannate per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio o per porto di oggetti atti ad offendere.
Infine, in occasione degli incontri di calcio Napoli-Atalanta, Napoli-Leicester  e Napoli-Empoli, sono state sanzionate 13 persone per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, due per essersi trovate in un settore diverso rispetto al titolo posseduto e una per aver usato un fischietto durante la partita.
Anche questi provvedimenti sono il risultato dello sforzo della Questura teso ad assicurare alle competizioni sportive una sempre maggior sicurezza.