Napoli, Villa Comunale chiusa dopo l’incendio della scorsa notte: sopralluogo delle Istituzioni

Napoli, Villa Comunale chiusa dopo l’incendio della scorsa notte: sopralluogo delle Istituzioni

“Noi ci battiamo da anni per la riqualifica della villa comunale, oltre alla piantumazione di nuovi alberi, serve più manutenzione e soprattutto illuminazione”, dice il consigliere regionale Borrelli


NAPOLI –  Mentre Napoli piange per l’incendio divampato nella Villa Comunale che ha colpito alcune palme, l’area interessata è stata posto sotto sequestro per le opportune verifiche.

Nella mattinata del 21 dicembre gli esponenti di Europa Verde e alcuni rappresentanti istituzionali ( il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli; la coPresidente nazionale Fiorella Zabatta; Ferdinando Ruocco, coordinatore Dipartimento disabilità regionale; Ferdinando Chianese coordinatore Dipartimento comunicazione regionale; il presidente della commissione cultura, turismo e attività produttive al Comune di Napoli Luigi Carbone; Fiorella Saggese presidente della Commissione Salute e Verde; Benedetta Sciannimanica coordinatore della I Municipalità; Gianni Caselli presidente della commissione Ambiente I Municipalità; i consiglieri municipali Lorenzo Pascucci e Fabrizio D’Onofrio) hanno effettuato un sopralluogo  sull’area colpita dal rogo con l’assessore competente Vincenzo Santagata.

Santagata ha fatto sapere che le piante monumentali potrebbero salvarsi mentre sono ancora da accettarsi le condizioni della palma colpita dai lapilli dalle fiamme e che l’intera villa è chiusa al pubblico per motivi di sicurezza. L’assessore ha reso noto, inoltre, che si sta portando avanti un progetto per la riqualificazione della villa piantumando nuovi alberi per 2 milioni di euro.

“Abbiamo chiesto all’assessore di poter riaprire la villa al più presto, a parte l’area sequestrata, per ridarla alla cittadinanza, che ne ha davvero bisogno. Messa in sicurezza la zona interessata dall’incendio, è impensabile tenere chiusa l‘intera villa.

Noi ci battiamo da anni per la riqualifica della villa comunale, oltre alla piantumazione di nuovi alberi, serve più manutenzione e soprattutto illuminazione. Su questo problema abbiamo chiesto a Citelum il motivo per il quale l’area sia completamente al buio. Durante le nostre ispezioni serali abbiamo trovato dei padroni di cani che hanno dovuto mettere ai loro animali dei collari fluorescenti per ritrovarli al buio.”-ha dichiarato Borrelli.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

GUARDA LE FOTO: