Notte di follia negli ospedali di Napoli, medici aggrediti e risse al pronto soccorso: sanitari esasperati

Notte di follia negli ospedali di Napoli, medici aggrediti e risse al pronto soccorso: sanitari esasperati

Il 2021 si chiude male per il personale sanitario partenopeo: con due aggressioni avvenute in meno di 48 ore, è stato superato il numero di quelle avvenute lo scorso anno


NAPOLI – Il 2021 si chiude male per il personale sanitario partenopeo: con due aggressioni avvenute in meno di 48 ore, è stato superato il numero di quelle avvenute lo scorso anno. Sono ancora una volta i gestori dell’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate” a rendere nota la notizia, denunciando la gravità di quanto accaduto.

Delirio al Cardarelli

11 Dicembre 2021 : alle ore 19 un medico del Pronto Soccorso è stato insultato e spintonato da un paziente che voleva essere visitato prima di tutti.
“Evidentemente il paziente godeva di perfetta salute datosi che ha avuto la forza di spintonare ed inveire contro il camice bianco! Sicuramente un codice verde che non necessitava l’intervento dei sanitari del più grande nosocomio del mezzogiorno! Come già detto in precedenza in questo periodo registriamo una impennata di fenomeni aggressivi, il cosiddetto colpo di coda di fine anno che contribuisce ad aumentare il numero totale dei 365 giorni! Ad Horas già abbiamo ampiamente sorpassato il numero delle aggressioni del 2020.”

Rissa al CTO di Napoli

Teatro di una rissa tra 4 persone stanotte e’ stato il pronto soccorso del C.T.O. Nella zona collinare di Napoli….a quanto emerge dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che il personale sanitario abbia sedato una rissa tra 4 persone innescata per futili motivi. Dal nosocomio partenopeo non si sbilanciano e non emergono ulteriori notizie, NTI indaga sull’eventuale coinvolgimento di medici e/o infermieri.
“ riecheggia nelle nostre orecchie la frase: NON SPARATE SULLA CROCE ROSSA, aldilà dei motivi di tale querelle ci sono dei posti che sono Sacri, dove violenza e cattiveria non dovrebbero proprio varcare la porta, e tra questi ci sono i Pronto soccorso! 2 aggressioni in meno di 48 ore, questo 2021 si chiude male per il personale sanitario partenopeo!”