Orgoglio ad Afragola: Vincenzo, 12enne del posto, vince un premio per la sua poesia sul Covid

Orgoglio ad Afragola: Vincenzo, 12enne del posto, vince un premio per la sua poesia sul Covid

“Un brutto virus”, è questo il titolo dell’opera da lui scritta; la premiazione domenica a San Giorgio a Cremano


AFRAGOLA – Figura anche un 12enne autore di una poesia sul Covid, originario di Afragola, popoloso comune del Napoletano, tra i vincitori della XIV-XV edizione del concorso nazionale di poesia e narrativa “Talenti Vesuviani”, che domenica prossima 12 dicembre vivrà il suo momento clou con la premiazione in programma nella Biblioteca di Villa Bruno a San Giorgio a Cremano (inizio alle 10).

Vincenzo Ferrara, che ha scritto la poesia intitolata “Un brutto virus” si è aggiudicato il premio dedicato al tema della legalità. Il premio consiste in un concorso letterario a tema libero e prevede 7 sezioni tra poesia e narrativa edita, due delle quali dedicate al tema della legalità. “Ho sempre creduto in questo evento attraverso il quale realizzo un mio sogno: quello di coinvolgere scrittori, istituzioni, forze dell’ordine e magistratura, in un sereno confronto che abbia come obiettivo unico la difesa della democrazia, della libertà e dei diritti umani”, ha detto il poeta e scrittore Vincenzo Russo, ideatore dell’iniziativa (che si avvale della collaborazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri – sezione di San Giorgio a Cremano “Carlo Alberto Dalla Chiesa) quest’anno dedicato Alberto Bonomo (agente della polizia municipale di San Giorgio a Cremano, prematuramente scomparso a causa del Covid) ed Emanuele Reali (vicebrigadiere dell’Arma dei carabinieri rimasto ucciso a Caserta il 6 novembre 2018 mentre inseguiva un ladro, al quale era dedicata la scorsa edizione interrotta a causa della pandemia).
Ai 40 premiati verrà donato un manufatto artigianale creato ad hoc per il premio. Inoltre i primi classificati di ogni sezione riceveranno un contratto di edizione a titolo gratuito dalla casa editrice IVVI Edizioni. Le opere vincitrici saranno infine pubblicate in un’antologia dal titolo “Io sono contro le mafie”.