Ravenna, papà dà alla bimba cocaina al posto di un farmaco: grave in ospedale

Ravenna, papà dà alla bimba cocaina al posto di un farmaco: grave in ospedale

Una bimba di cinque anni ha accusato un grave malore legato a una intossicazione da cocaina.


RAVENNA – Una bimba di cinque anni ha accusato un grave malore legato a una intossicazione da cocaina. Il padre aveva messo la droga in un bicchiere d’acqua al posto di un farmaco. Il fatto è accaduto in una casa di Ravenna la sera della vigilia di Natale. A chiamare il 118 è stato proprio il papà, preoccupato per le condizioni della bambina, ora non più in pericolo di vita. Il pm ha aperto un fascicolo per lesioni colpose gravi.

In terapia intensiva pediatrica – La piccola è stata portata prima in Pronto soccorso a Ravenna e poi all’ospedale Sant’Orsola di Bologna per essere ricoverata in terapia intensiva pediatrica. I medici sono riusciti a stabilizzarla, ma servirà altro tempo per valutare le sue condizioni generali.

 

Tracce di cocaina rinvenute in casa – La polizia, intervenuta già in Pronto soccorso dopo la segnalazione del personale sanitario, sta raccogliendo informazioni anche attraverso la Squadra mobile. Da un primo sopralluogo nell’abitazione della bimba eseguito con la Scientifica, sono emerse tracce di cocaina a riscontro della ricostruzione dei fatti fin qui eseguita.

 

L’errore del padre – Sono stati ascoltati alcuni vicini, che non hanno comunicato dettagli relativi a particolari problematiche domestiche della famiglia. Il padre ha detto di aver fatto un errore per cui non riesce a  darsi pace. Avrebbe infatti versato accidentalmente nell’acqua la polvere della cocaina invece del medicinale destinato alla piccola: si trattava di un lassativo o di un diuretico.