Tragedia al centro commerciale: polizia spara ad un sospetto ed uccide la 14enne Valentina

Tragedia al centro commerciale: polizia spara ad un sospetto ed uccide la 14enne Valentina

Il proiettile avrebbe oltrepassato il muro dietro di lei, colpendola fatalmente


LOS ANGELES – Aveva solo 14 anni Valentina Orellana-Peralta, la ragazza uccisa a Los Angeles all’interno del grande magazzino Burlington mentre provava un abito per una festa. La sua morte ha sconvolto gli Usa lo scorso 23 dicembre, quando la giovane è stata colpita a morte da un poliziotto, che aveva sparato contro un sospetto: il proiettile avrebbe oltrepassato il muro dietro di lei, colpendola fatalmente.

La polizia di Los Angeles ha diffuso nelle ultime ore un video dell’intervento degli agenti, intervenuti dopo diverse chiamate per una possibile sparatoria nel grande magazzino. I video mostrano un uomo fuori controllo che si accanisce con un oggetto di metallo contro una donna: gli agenti sparano contro il sospettato alcuni colpi, uno lo uccide.

Uno di quei colpi ha però raggiunto la piccola Valentina, togliendole la vita. Pur trattandosi di un incidente, la polizia è stata molto criticata per un presunto uso eccessivo della forza. Molti ritengono infatti che sia stato un grave errore sparare colpi all’interno del grande magazzino a due giorni da Natale.

FONTE: ILMATTINO.IT