Tragedia nell’aversano: si chiamava Raffaele ed aveva 18 anni il giovane morto travolto dal treno

Tragedia nell’aversano: si chiamava Raffaele ed aveva 18 anni il giovane morto travolto dal treno

Da chiarire se sia trattato di un incidente oppure di un gesto estremo. Le forze dell’ordine sono al lavoro per effettuare i rilievi del caso


SAN MARCELLINO (CE) – Si chiamava Raffaele D’Aponte, il giovane deceduto dopo essere stato investito ieri dal treno a San Marcellino, in provincia di Caserta. Il ragazzo aveva soltanto 18 anni, era un lavoratore e benvoluto da tutti. L’identificazione è avvenuta con ritardo perchè non aveva documenti con sè.

Ancora da chiarire – come riporta edizionecaserta.it – se l’impatto sia stato fortuito o determinato dalla volontà di compiere un gesto estremo. La persona travolta è stata immediatamente soccorsa. La circolazione ferroviaria è stata bloccata con la sospensione delle corse sulla tratta Formia-Napoli per rilievi nel tratto tra Aversa e Villa Literno.

Decine i pendolari a terra, costretti a riprogrammare il ritorno a casa dopo una giornata di lavoro o studio.

IMMAGINE DI REPERTORIO