Tragedia sul lavoro, cade da un’impalcatura: muore operaio 52enne

Tragedia sul lavoro, cade da un’impalcatura: muore operaio 52enne

Sul posto vigili del fuoco e poliziotti per l’uomo non c’è stato nulla da fare


ROMA – Tragedia sul lavoro al centro di Roma. Secondo quanto si apprende, un operaio è morto dopo essere caduto da un’impalcatura in via Merulana. Inutili i soccorsi per l’uomo. Sul posto vigili del fuoco e poliziotti del commissariato Esquilino. Sono in corso verifiche sul ponteggio per accertare l’esatta dinamica dell’accaduto.

La vittima un uomo di 52 anni italiano, che era al lavoro su un ponteggio di un cantiere edile, per intervenire sulla facciata di un edificio. Secondo le informazioni apprese era poco prima delle ore 10 quando l’operaio, per cause non note e ancora in corso d’accertamento, è precipitato dall’impalcatura all’altezza del civico 177 ed è caduto al suolo, dopo un volo di diversi metri, che non gli ha purtroppo lasciato scampo. A dare l’allarme sono stati i colleghi che, preoccupati per le sue condizioni di salute parse fin da subito critiche, hanno chiesto l’intervento di un’ambulanza, chiamando il Numero Unico delle Emergenze 112.

Per l’uomo non c’è stato nulla da fare: il decesso è sopraggiunto sul colpo a causa delle gravi ferite e traumi riportati a seguito della caduta che non gli hanno lasciato scampo. L’intervento dei sanitari arrivati in breve tempo dal vicino ospedale di via dell’Amba Aradam si è rivelato inutile. Presenti sul luogo del sinistro gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Esquilino, per gli accertamenti di loro competenza e la Polizia Scientifica. Non è chiaro cosa abbia determinato la caduta dell’operaio, da chiarire se fosse stato messo nelle condizioni di lavorare in sicurezza e se l’incidente si sarebbe potuto evitare. L’incidente ha reso necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco. Arrivata la segnalazione alla Sala Operativa del Comando provinciale di Roma, è arrivata la squadra 1SA e il funzionario di turno per la verifica del ponteggio, rispetto al quale saranno fatte le opportune considerazioni relativamente alla sua stabilità.