Tragedia sul lavoro, Michele muore schiacciato dal forno: oggi l’ultimo saluto

Tragedia sul lavoro, Michele muore schiacciato dal forno: oggi l’ultimo saluto

Il proprietario della pizzeria ha trovato il corpo di Michele sotto ai calcinacci del forno crollato


MILANO/NAPOLI – Schiacciato da un forno di cinquecento chili, Michele Esposito muore sul colpo. Il 41enne, originario di Portici, stroncato sabato scorso in un locale di Parabiago, a pochi chilometri da Milano. I funerali del pizzaiolo sono stati celebrati questo pomeriggio alle 16.30 nella chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio a Portici.

Michele si trovava nell’attività ristorativa nella quale avrebbe dovuto cominciare a lavorare dopo i lavori di ristrutturazione. Il 41enne stava attendendo l’arrivo di un elettricista quando, per cause ancora in corso di accertamento, è rimasto schiacciato dal forno. Purtroppo il proprietario ha trovato il corpo di Michele sotto ai calcinacci del forno crollato. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 ma per il 41enne non c’era più nulla da fare. La Procura della Repubblica di Busto Arsizio ha aperto una inchiesta per far luce sulla tragedia di Michele. “Mio fratello ha bisogno di giustizia… io e mia madre vogliamo giustizia, ha scritto la sorella.