Afragola, nuovi video di gare clandestine di velocità nel parcheggio dell’Ipercoop

Afragola, nuovi video di gare clandestine di velocità nel parcheggio dell’Ipercoop

“Servirebbe un potenziamento del servizio, soprattutto per le risorse, in modo da garantire un adeguato controllo serale e notturno”, ha detto un consigliere comunale


AFRAGOLA – Afragola, nuovi video di gare clandestine di velocità nel parcheggio Ipercoop. Borrelli (Europa Verde): “Inviati alle forze dell’ordine per risalire alla data esatta e al riconoscimento dei protagonisti di questa follia che va stroncata sul nascere”. Iazzetta: “Serve coordinamento tra forze dell’ordine per bloccare questo fast and furious all’italiana”

“Abbiamo ricevuto nuove segnalazioni di video di gare clandestine di velocità realizzati nell’area di sosta esterna all’Ipercoop di Afragola. Un fenomeno già segnalato diverse volte che, tuttavia, sembra non conoscere sosta. Abbiamo inviato le immagini alle forze dell’ordine per risalire alla data esatta e al riconoscimento dei protagonisti di questa follia che va stroncata sul nascere. Non è accettabile vedere bolidi sfrecciare a tutto gas all’interno di un parcheggio tra centinaia di persone assiepate per assistere a questa vergogna. Una follia che deve essere stroncata immediatamente”. Questo il commento del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto i video da alcuni cittadini indignati.

“Le corse clandestine o i ritrovi non autorizzati con auto ‘modificate’ non sono una novità – ha dichiarato Antonio Iazzetta, giornalista e consigliere comunale di Afragola – avendo denunciato questo ‘fast and furious’ all’italiana con Cogito già una decina di anni fa. Purtroppo, da allora, poco o nulla è stato fatto anche perché la polizia municipale di Afragola non ha risorse e mezzi a disposizione negli orari notturni. Ho parlato con il comandante della Municipale, Michele Orlando, che ha confermato le difficoltà di intervento. Ecco perché servirebbe un potenziamento del servizio, soprattutto per le risorse, in modo da garantire un adeguato controllo serale e notturno. È evidente comunque che, in attesa di provvedimenti del genere, sia necessario un maggior controllo da parte delle altre forze dell’ordine e di una maggiore collaborazione anche con i responsabili dei centri commerciali visto che esiste una vigilanza che dovrebbe denunciare queste cose”.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO