Ancora un’aggressione agli operatori del 118 nel napoletano: calci e pugni all’ambulanza

Ancora un’aggressione agli operatori del 118 nel napoletano: calci e pugni all’ambulanza

Gli operatori si erano recati sul posto per un intervento in codice giallo. La denuncia via social: “Ancora una volta chi si impegna a salvare vite altrui si ritrova a combattere per mettere in sicurezza la propria”


BOSCOTRECASE – Ennesima aggressione al personale del 118 nel napoletano. Questo è quanto ricostruito ieri sulla pagina Facebook “Nessuno Tocchi Ippocrate”:

“La centrale operativa Napoli est (Castellammare di Stabia), alle 13.55 di oggi attiva il Saut di Poggiomarino per codice giallo a Boscotrecase a via Desiderio, equipaggio composto da autista soccorritore e soccorritore, arrivati sul posto alle ore 14.15 .

Gli operatori sanitari del 118 appartenenti all’Asl Na 3 Sud vengono dapprima minacciati verbalmente per poi subire un aggressione vera a propria con calci e pugni recati al mezzo da parte dei familiari del paziente bisognoso di soccorso. Costretti alla fuga, poichè impossibilitati a svolgere il proprio dovere, gli operatori mettono a conoscenza dei fatti alla centrale operativa che li invita a mettersi in sicurezza. Ancora una volta chi si impegna a salvare vite altrui si ritrova a combattere per mettere in sicurezza la propria”.