Arzano, camorra in azione: incendiato furgone di una ditta di impianti elettrici

Arzano, camorra in azione: incendiato furgone di una ditta di impianti elettrici

“Abbiamo denunciato l’episodio alle forze dell’ordine e alla magistratura per fare chiarezza. Arzano è da troppo tempo sotto assedio dei clan”, dice il consigliere Borrelli


ARZANO – Nel centro storico di Arzano è stato dato alle fiamme un furgone appartenente al titolare di una ditta di impianti elettrici. L’episodio è stato denunciato da un cittadino al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli. Secondo quanto raccontato dal segnalante, si sarebbe trattato di un atto intimidatorio, nei confronti dell’imprenditore, di stampo camorristico portato avanti da uomini legati al clan Monfregolo, appartenente al sodalizio Amato-Pagano.

“Abbiamo denunciato l’episodio alle forze dell’ordine e alla magistratura per fare chiarezza. Arzano è da troppo tempo sotto assedio dei clan.  Era lo scorso 24 novembre quando durante un agguato in un bar di via Silone due killer giovanissimi hanno fatto irruzione sparando all’impazzata provocando 5 feriti, estranei agli ambienti criminali. Mentre lo scorso giugno Pasquale “picstik” Cristiano fu arrestato perché nonostante fosse agli arresti domiciliari aveva sfilato per le strade di Arzano in Ferrari per un corteo per la prima comunione del figlio. L’episodio fu da noi denunciato.

Ora non si può più consentire che i territori diventino ostaggio delle guerre e dalle strategie di camorra, con il grosso pericolo che ci vadano di mezzo persone innocenti, mentre imprenditori e commercianti sono nella morsa dei clan.

Il Prefetto e la Magistratura devono intervenire duramente prima che la situazione sfugga al controllo”, – ha commentato il Consigliere Borrelli.

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO