Bimbo di due anni morto annegato in mare a Torre del Greco, la madre confessa: “Sono stata io”

Bimbo di due anni morto annegato in mare a Torre del Greco, la madre confessa: “Sono stata io”

La donna è stata fermata per omicidio volontario. “Credevo fosse disabile”


TORRE DEL GRECO – La mamma del bambino di due anni annegato in mare a Torre del Greco, nel Napoletano, ha confessato di aver ucciso il figlio. L’omicidio è avvenuto nella tarda serata di domenica nella zona della Scala, a ridosso dell’area portuale della città vesuviana. Il bambino è stato notato in acqua dopo che alcuni presenti avevano bloccato la 40enne, che minacciava di suicidarsi. La donna è stata fermata per omicidio volontario.

Secondo gli inquirenti, la mamma era convinta che il figlio fosse affetto da problemi di ritardo mentale, nonostante questa sua teoria non fosse finora stata confermata dal punto di vista sanitario.

 

Nella serata di domenica il marito della donna aveva dato l’allarme alle forze dell’ordine segnalando l’allontanamento da casa intorno alle ore 21.

La mamma del bambino di due anni annegato in mare a Torre del Greco, nel Napoletano, ha confessato di aver ucciso il figlio. L’omicidio è avvenuto nella tarda serata di domenica nella zona della Scala, a ridosso dell’area portuale della città vesuviana. Il bambino è stato notato in acqua dopo che alcuni presenti avevano bloccato la 40enne, che minacciava di suicidarsi. La donna è stata fermata per omicidio volontario.

Secondo gli inquirenti, la mamma era convinta che il figlio fosse affetto da problemi di ritardo mentale, nonostante questa sua teoria non fosse finora stata confermata dal punto di vista sanitario.

 

Nella serata di domenica il marito della donna aveva dato l’allarme alle forze dell’ordine segnalando l’allontanamento da casa intorno alle ore 21.