Campania, uccise il padre della fidanzata: 23enne tenta di togliersi la vita in carcere

Campania, uccise il padre della fidanzata: 23enne tenta di togliersi la vita in carcere

La vittima fu accoltellata per ben 14 volte, mentre dormiva sul divano della sua casa


AVELLINO – Ha tentato il suicidio in carcere Giovanni Limata, il 23enne imputato insieme alla fidanzata Elena dell’omicidio del padre di lei, Aldo Gioia, 53 anni, avvenuto nell’aprile dello scorso anno. La vittima fu accoltellata per ben 14 volte, mentre dormiva sul divano della sua casa nel centro di Avellino. Limata, detenuto nella casa circondariale del capoluogo irpino, si è provocato ferite alla gola e alla braccia, utilizzando il coperchio di una scatoletta di tonno.

FONTE: ILMATTINO.IT