Campania, volontario del 118 scopre la sorellina morta sul luogo dell’incidente: “Perdonami”

Campania, volontario del 118 scopre la sorellina morta sul luogo dell’incidente: “Perdonami”

“Nessuna esperienza sul campo ti potrà preparare ad una cosa del genere” – ha detto Francesco – “Scusami, ovunque tu sia”


SALERNO – Volontario del 118 arriva sul luogo di un incidente stradale, nel suo paese, a Pellezzano, e prova a rianimare una ragazza coinvolta. Si tratta della sorella quindicenne, sulla quale prova in tutti i modi di praticare le manovre di rianimazione.

Ma per lei non ci sarà nulla da fare: muore la ragazza, così come un amico di 18 anni.

“Nessuna esperienza sul campo ti potrà preparare ad incrociare le mani sul torace del sangue del tuo sangue per iniziare a scaricare con tutta la forza, e con tutta la rabbia che hai in corpo”, scrive oggi su un social il fratello-soccorritore. “Scusa, ci ho provato… Perdonami, ovunque tu sia”.

Francesco è il fratello di Ilaria Bove, la ragazzina deceduta nella serata di sabato, a soli 15 anni, in un tragico incidente a Pellezzano, in provincia di Salerno. Con lui ha perso la vita anche un altro ragazzo, Nicholas, di 18 anni. Entrambi viaggiavano a bordo dello stesso scooter, guidato dal più grande dei due.

LEGGI ANCHE:

Campania, tragico incidente in scooter: morti Ilaria e Nicholas, avevano 15 e 18 anni