Casoria, studente imbratta il muro della caserma con una bomboletta: inseguito e denunciato

Casoria, studente imbratta il muro della caserma con una bomboletta: inseguito e denunciato

Il giovane dirà che non voleva offendere i Carabinieri credendo di scrivere il suo “messaggio” sulla parete di una scuola


CASORIA – I carabinieri della compagnia di Casoria hanno denunciato a piede libero per imbrattamento un 19enne incensurato di San Pietro a Patierno. Sono quasi le 22 ed il ragazzo, uno studente universitario presso la facoltà di ingegneria aerospaziale, probabilmente si sente ispirato e pensa bene di lasciare una firma indelebile. Un ricordo per i suoi amici. “Giove” – così lo chiamano forse per le sue passioni ed i suoi studi – è la scritta che lo studente ha riportato con una bomboletta spray sul muro della Caserma di Casoria.

I Carabinieri lo vedono dalle telecamere di video sorveglianza e si mettono sulle sue tracce. Pochi minuti dopo la gazzella dell’arma lo trova poco distante dall’opera artistica appena eseguita. Nelle sue tasche la bomboletta spray. Il giovane dirà che non voleva offendere i Carabinieri credendo di scrivere il suo “messaggio” sulla parete di una scuola.

COMUNICATO STAMPA