Covid in Campania, De Luca: ” Sulla questione scuola non ho voglia farmi prendere per i fondelli”

Covid in Campania, De Luca: ” Sulla questione scuola non ho voglia farmi prendere per i fondelli”

” Chi paga decisione propagandistiche sono i bambini”


CAMPANIA – Sono un pacifico guerriero ma pretendo lo stesso rispetto e non ho voglia di farmi prendere per i fondelli da nessuno soprattutto se chi paga per decisioni propagandistiche sono i bimbi”.

Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. “E’ bene fare un bagno di umiltà e atterrare sulla realtà vera – ha detto – basta propaganda”.

Ci siamo trovati di fronte una posizione incomprensibile e offensiva del governo nazionale rispetto alla Regione Campania

Il Governo ha impugnato l’ordinanza della Regione Campania sulle scuole alle 22.15 di domenica sera, le scuole si aprivano il lunedì”.

Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb, in merito al ricorso al Tar fatto dal Governo in merito all’ordinanza di non riapertura in Campania delle scuole medie, elementari e materne.
“In Campania sono 111 i comuni dove non si sono aperte le scuole – ha detto – di fronte a ordinanze di chiusura totale il Governo non ha fatto nulla. Noi volevamo solo prendere due settimane di pausa per far passare il picco dei contagi nella fascia più esposta perchè meno vaccinata Perche? Per una operazione propagandistica, per dire nella conferenza stampa del lunedì successivo che in Italia va tutto bene”. “Per mezz’ora Draghi ha detto quanto fa male la Dad ai ragazzi – ha concluso – e chi ha mai chiesto la Dad in Campania”. (ANSA).

 

 

(ANSA)