Giallo al parco, trovato il corpo di una donna avvolta da due sacchi neri

Giallo al parco, trovato il corpo di una donna avvolta da due sacchi neri

Il ritrovamento delle forze dell’ordine che ipotizzano possa trattarsi di una donna scomparsa a metà dicembre


TRIESTE – Il cadavere di una donna è stato rinvenuto in un’area boschiva di Trieste. Il corpo, ritrovato in due sacchi neri, si trovava nel parco dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni. Non è ancora confermata l’identità della donna, ma si sospetta possa trattarsi di Liliana Resinovich, la donna scomparsa il 14 dicembre. Non è stata ancora confermata l’identità della vittima.

Le ricerche sono cominciate oggi intorno alle 14 e sono state condotte da vigili del fuoco, polizia, carabinieri, guardia di finanza e corpo forestale. Il cadavere, rinvenuto in due sacchi neri, sarebbe stato trovato in posizione fetale a 50 metri dalla strada nell’area boschiva del parco dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni.

IL MISTERO DI LILIANA RESINOVICH

La donna ritrovata morta oggi 5 gennaio a Trieste potrebbe essere Liliana Resinovich, la donna di 63 anni scomparsa lo scorso 14 dicembre. L’identità non è ancora stata confermata e sarà esaminata nelle prossime ore. Il marito l’ha vista per l’ultima volta alle 8 del mattino, poi Liliana non ha più dato sue notizie. Ex dipendente della Regione Friuli e ora in pensione, aveva con sé solo una borsetta e aveva lasciato a casa i suoi due cellulari, da cui non si era mai separata. Attualmente sulla sua scomparsa non ci sono indagati.