Giugliano, finta lite per rubare borsello con soldi: rom stanato dai carabinieri

Giugliano, finta lite per rubare borsello con soldi: rom stanato dai carabinieri

Il 31enne, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato arrestato preso il campo rom della zona ASI giuglianese


GIUGLIANO – I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Giugliano in Campania hanno arrestato per furto aggravato un 31enne residente presso il campo rom della zona ASI giuglianese già noto alle forze dell’ordine.

I militari sono intervenuti presso un bar della circumvallazione esterna su richiesta del titolare. Era in corso una lite tra 2 clienti. I Carabinieri hanno constato che un uomo, con la scusa di attaccare briga, aveva distratto l’altro avventore e si era impossessato del suo borsello per poi darsi alla fuga. Vista la scena immortalata dalle telecamere del locale, i Carabinieri hanno riconosciuto l’autore del furto e sono andati presso l’insediamento dove abita. Tra le mani ancora il borsello della vittima con all’interno 300 euro circa. I carabinieri hanno bloccato il 31enne che era a bordo di un’auto – era appena arrivato a casa. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario mentre l’arrestato, all’esito del giudizio per direttissima, è stato condannato a 8 mesi con pena sospesa.