Giugliano, il Pd apre alle minoranze e blinda Coppola: “Non consentiremo atti di destabilizzazione”

Giugliano, il Pd apre alle minoranze e blinda Coppola: “Non consentiremo atti di destabilizzazione”

I Dem sgombrano il campo da dubbi ed equivoci legati agli eventi politici che hanno caratterizzato le posizioni di partiti e movimenti nelle ultime settimane


GIUGLIANO – Con un post sulla propria pagina Facebook ad opera del segretario cittadino Antonio Gargiulo, il Partito Democratico di Giugliano risponde ad alcune voci circolate dall’opposizione ma non alimenta le polemiche ed anzi, apre alla minoranza.

Questo il post

Il Partito Democratico di Giugliano ritiene necessario assumere una posizione chiara e decisa per sgombrare il campo da ogni dubbio e da ogni equivoco legato agli eventi politici che hanno caratterizzato le posizioni di partiti e movimenti nelle ultime settimane.

Dopo un anno di amministrazione è importate tracciare un bilancio al netto delle strumentalizzazioni di parte e di una demagogia di bassa lega che, purtroppo, domina ancora le posizioni di parti della politica locale; forze che non avvertono la responsabilità del ruolo che ricoprono e non riescono ad anteporre gli interessi collettivi a quelli del piccolo orticello politico. Su questo, però, lasceremo la parola agli atti ed ai risultati concreti che comunicheremo alla città durante una pubblica iniziativa in fase di organizzazione, sancendo in modo inequivocabile la svolta che il sindaco Nicola Pirozzi, l’amministrazione comunale e la maggioranza hanno garantito al governo di Giugliano.

Ci preme ribadire la volontà politica di superare la fase di scontro che caratterizza il dibattito in città; oggi sarebbe troppo facile mettere alla berlina l’opposizione che in questi giorni è riuscita addirittura a scrivere che Giugliano “sia stata esclusa dai finanziamenti del PNRR”. Basterebbe pubblicare i progetti finanziati e le somme già assegnate all’amministrazione comunale per dimostrare alla città quanta incompetenza, quanta malafede ci siano in quelle parole, condite da un enorme mancanza di rispetto nei confronti delle intelligenze dei cittadini.

Invece evitiamo di partecipare all’ennesima inutile polemica lanciando un altro segnale che contribuisca ad abbassare i toni e che possa tramutarsi, come ci auguriamo, in azioni concrete di dialogo che ci possano portare a condividere idee, progetti e programmi per la città di Giugliano.

E’ una sfida ambiziosa, molto ambiziosa, ma conoscendo le potenzialità di tutta la classe dirigente e superato lo schema dello scontro frontale, la qualità non manca a livello locale per legittimare un percorso che faccia fare il definitivo salto di qualità ad un “laboratorio” già ampio ma che possa produrre sui temi e sugli obiettivi una larga intesa solo ed esclusivamente nell’interesse della nostra terra.

La nostra coalizione è stata sempre giudicata eterogenea ma sul programma, sulle idee di cambiamento, sugli obiettivi da raggiungere, sui valori e sui principi siamo stati sempre uniti, compatti e non consentiremo a nessuno di metterli in discussione attraverso tentativi sterili e puerili di destabilizzazione che ottengono solo il risultato inverso: unire ancora di più le forze attorno alla figura del sindaco Nicola Pirozzi e dell’amministrazione comunale. Si tratta di una posizione convinta e non ideologica; è una posizione conseguenziale all’enorme lavoro di programmazione messo in campo in questo anno di governo ed ai tanti risultati raggiunti che, nel breve e nel lungo termine, si tramuteranno in opere pubbliche e servizi per la nostra comunità.

Con orgoglio rivendichiamo il nostro operato nell’esecutivo comunale che ha visto e vede nell’assessore Gaetano Coppola il finalizzatore nei Lavori pubblici di un enorme lavoro di squadra che ha garantito alla città risultati storici e non solo sui fondi, sulla programmazione del PNRR. Ed anche su questo stiamo organizzando un incontro pubblico per tracciare un bilancio in un settore, quello dei Lavori pubblici, che a nostro avviso rappresenta in questi primi 12 mesi di amministrazione il fiore all’occhiello della coalizione di governo. E lo stesso vale per l’operato dell’assessore e vicesindaco Pietro Di Girolamo nelle deleghe di competenza.

1. I bilanci si fanno atti e risultati alla mano e come abbiamo sempre detto, anche in campagna elettorale, è nostro compito valorizzare le migliori energie che la politica e il territorio esprimano, chiudendo le porte a qualsiasi tentativo di destabilizzazione legato ad interessi particolari. Su questi principi non faremo un solo passo indietro. Siamo disposti a fare solo passi in avanti con tutte quelle forze politiche e quei consiglieri comunali che vogliano dare un serio contributo alla città sui temi, sui progetti e sulle proposte. Archiviando questa fase di inutile scontro ed aprendo un ambizioso ciclo per Giugliano e per tutta la politica locale.