Il Covid torna ad uccidere i piccoli, Ginevra morta a soli due anni: inutile il trasferimento a Roma per salvarla

Il Covid torna ad uccidere i piccoli, Ginevra morta a soli due anni: inutile il trasferimento a Roma per salvarla

Nonostante i tentativi da parte dei sanitari di salvarle la vita, purtroppo non c’è stato nulla da fare: il virus si è mostrato con tutta la sua letalità


CATANZARO – Ginevra è un’altra giovanissima vittima del Covid, morta nella notte a soli due anni. Nata a Mesoraca, in Calabria, nelle scorse ore è stata trasferita dall’ospedale “Ciaccio” di Catanzaro al “Bambin Gesù” di Roma per tentare di salvarla. I familiari della piccola si erano rivolti al Servizio d’Emergenza lo scorso venerdì, poichè la bambina presentava febbre alta, accertata la positività al Covid-19, è stata trasferita in ospedale. La notizia è riportata da “FanPage.it”.

La polmonite aveva però compromesso la salute della piccola Ginevra, tanto che si è ritenuto necessario lo spostamento con un aereo militare presso l’ospedale romano. Ma purtroppo ogni tentativo per salvarla è stato inutile, Ginevra è uno dei tanti minori ai quali il virus ha mostrato tutta la sua letalità. La comunità di Mesoraca è sotto choc, tanti i messaggi di dolore e vicinanza verso i familiari comparsi sui social: “È un giorno triste, drammatico quello di oggi per la famiglia della piccola Ginevra e per l’intera comunità di Mesoraca. Due anni e tutta una vita davanti, due anni e l’allegria, l’innocenza di due occhioni che si sono chiusi per sempre. Possa il Signore dare conforto ai genitori Rossella e Giuseppe”