La fede ai tempi del Covid: così a Napoli Don Michele tiene le confessioni all’aperto in piena sicurezza

La fede ai tempi del Covid: così a Napoli Don Michele tiene le confessioni all’aperto in piena sicurezza

Succede a Montesanto, nella chiesa Santa Maria, e le immagini hanno presto fatto il giro del web


NAPOLI – I tempi del Covid, si sa, hanno spinto tutti a doversi riadattare a nuove situazioni: sia dal punto di vista lavorativo, sia dal punto di vista dell’interazione sociale. E questo vale anche per la Chiesa. Vengono da Napoli, infatti, le immagini di Don Michele Madonna, “giovane e tenace parroco della chiesa Santa Maria di Montesanto”, lo definisce il Mattino, che non ci ha pensato due volte a rivoluzionare completamente, e in poco tempo, una pratica tradizionale come quella della confessione, per riadattarla alle esigenze odierne.

Con l’ondata di contagi da Coronavirus che sta vedendo interessata la Campania, ma in generale l’Italia, negli ultimi giorni, le confessioni in un luogo chiuso possono essere un rischio, ecco che dunque Don Michele ha deciso di farle all’aperto dove il contagio è meno probabile. Così, circa due volte a settimana, fuori dalla sua parrocchia, mette su un piccolo confessionale dove attende i fedeli per ascoltarli in piena sicurezza.