Lutto nell’arma dei Carabinieri, è morto il maresciallo Gennaro Bonavoglia: comandante della stazione di Barano

Lutto nell’arma dei Carabinieri, è morto il maresciallo Gennaro Bonavoglia: comandante della stazione di Barano

Era un apprezzato uomo delle istituzioni amato dalla gente per il suo equilibrio e la sua sobrietà


NAPOLI/ISCHIA – Si è spento in ospedale a Napoli il maresciallo maggiore dei carabinieri Gennaro Bonavoglia, comandante della stazione di Barano d’Ischia. Il 56enne, sottoufficiale dell’Arma, è deceduto a seguito delle complicanze di una terribile malattia con cui combatteva da tempo.

Era un apprezzato uomo delle istituzioni amato dalla gente per il suo equilibrio e la sua sobrietà. Originario dell’area flegrea, era a Barano da vent’anni e da otto era al comando della locale stazione. Tanti i messaggi di cordoglio sui social: “Mancheranno le sue battute sul Napoli che affidava ai social e amava definire i gol degli Azzurri come sfogliatelle. Mancheranno la sua serietà, il suo senso del dovere, la sua pacatezza e la sua umanità che andavano a braccetto con una spiccata onestà. Il suo equilibrio un esempio, il suo ricordo indimenticabile. Sit tibi terra levis, Comandante!”
I funerali si terranno nel pomeriggio di domani, mercoledì, alle ore 15.30 presso la Chiesa di San Sebastiano Martire.