Lutto tra il napoletano e il casertano: Francesco muore mentre era in sella alla sua bici

Lutto tra il napoletano e il casertano: Francesco muore mentre era in sella alla sua bici

Oggi la Procura deciderà, di fronte ad un decesso per cause naturali, se disporre ulteriori esami, compresa l’autopsia, o restituire la salma ai familiari


SANTA MARIA CAPUA VETERE/QUARTO – Tragedia a Santa Maria Capua Vetere, nel casertano, pochi minuti prima delle 14 di ieri nella zona di piazza Padre Pio. Un ciclista è deceduto infatti per un malore improvviso al termine del consueto giro di allenamento.

La vittima è uno chef di Quarto, nel napoletano, con la passione per il ciclismo, Francesco Michalette.  D’improvviso, una volta giunto nella zona di via Kennedy, l’uomo ha fermato la bici e si è accasciato.

A prestare i soccorsi immediatamente è stato un medico in attesa dell’arrivo del 118 ma per l’uomo purtroppo non c’è stato nulla da fare. I sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto fare altro che accertarne la morte.

L’uomo aveva 57 anni ed era molto conosciuto a Santa Maria Capua Vetere. Era partito dal litorale flegreo per il Casertano sfruttando la giornata di sole, seppur fredda. Giunto in via Kennedy poi, aveva avvertito le prime avvisaglie di ciò che sarebbe avvenuto: si ferma ma a quel punto è troppo tardi.