Napoli, è un flop la manifestazione dei No Vax e dei Gilet arancioni in Piazza Dante

Napoli, è un flop la manifestazione dei No Vax e dei Gilet arancioni in Piazza Dante

Doveva rivelarsi un vero successo l’adunata, ma alla fine vi si sono recati non più di un centinaio di pochi eletti


Foto 1 - Presidio del 3°Rgt. Bersaglieri in Piazza Dante a Napoli

NAPOLI – Doveva rivelarsi un vero successo l'”adunata nazionale, prova di forza contro il governo” promossa dal “Gilet Arancioni” e da una parte del movimento No Vax, ma piazza Dante rimane vuota dall’inizio alla fine. Resiste poco più di un centinaio di irriducibili (anche se gliorganizzatori parlano di duemila persone) arringati a turno dall’ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, dall’avvocato Beniamino Esposito e da altri attivisti. Un flop, altro che “adunata”. Va anche peggio all’imprenditore Nicola Franzoni, predicatore No Vax che nei giorni scorsi si era contraddistinto per le sue irriferibili considerazioni sulla scomparsa del presidente del Parlamento Europeo David Sassoli: lo aspettavano tra i relatori in piazza Dante. Ma la sua giornata inizia e finisce in questura, dove viene condotto per la notifica di un foglio di via obbligatorio dalla città di Napoli. La procedura amministrativa va per le lunghe, così Pappalardo, con mascherina rigorosamente abbassata, lascia piazza Dante si dirige in via Medina accompagnato da una dozzina di manifestanti.

Gli animi, poi, come riportato da Dario del Porto in Napoli La Repubblica, si accendono quando la polizia invita i manifestando ad indossare il sistema di protezione individuale, alias la mascherina. Per una ventina dei manifestando che si sono rifiutati scatteranno le sanzioni.