Sant’Antimo, fanno esplodere bomba “fatta in casa” davanti alla caserma: minorenni nei guai

Sant’Antimo, fanno esplodere bomba “fatta in casa” davanti alla caserma: minorenni nei guai

Analizzate le immagini dei sistemi di videosorveglianza della Tenenza, i Carabinieri si sono messi alla ricerca dei 2


SANT’ANTIMO – I Carabinieri della tenenza di Sant’Antimo hanno denunciato a piede libero per vilipendio, lancio e detenzione di materiale esplosivo illegale un 14enne e segnalato il suo amico complice che ha solo 13 anni. I minori sono entrambi di Sant’Antimo.

Ieri sera verso le 23 i due millennial, probabilmente per un’avventura di cui vantarsi con gli amici, hanno fatto esplodere un ordigno artigianale sotto il muro perimetrale della caserma per poi fuggire.

Immediate le indagini dei Carabinieri che inizialmente pensavano si trattasse di un evento molto più grave. Analizzate le immagini dei sistemi di videosorveglianza della Tenenza, i militari si sono messi alla ricerca dei 2 incoscienti che, tra l’altro, hanno rischiato seriamente di farsi male.

Poco dopo i Carabinieri hanno trovato i 2 giovani nel centro cittadino e li hanno accompagnati in caserma.

Identificati, sono stati affidati ai genitori.
Nessun danno per la caserma.

IMMAGINE DI REPERTORIO