Secondigliano, fermato sullo scooter: si scopre che deve scontare 3 anni di reclusione

Secondigliano, fermato sullo scooter: si scopre che deve scontare 3 anni di reclusione

L’uomo è stato identificato a seguito dei controlli


NAPOLI – Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Secondigliano, durante il servizio di controllo del territorio, hanno controllato una persona a bordo di uno scooter in via Detta Nuova Casoria indentificandola per Pasqualino Onesto, 49enne napoletano con precedenti di polizia, e hanno accertato che era destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso il 20 ottobre scorso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Napoli Nord – Ufficio Esecuzioni Penali, poiché condannato alla pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione per furto aggravato commesso a Melito di Napoli nel novembre 2018 e, pertanto, lo hanno arrestato.
Inoltre, l’uomo è stato denunciato per ricettazione e possesso di chiavi alterate perché il mezzo sul quale viaggiava era stato rubato il 12 gennaio a Torre del Greco e poiché trovato in possesso di due centraline e di una chiave alterata utilizzabile per l’accensione di motoveicoli. Infine, il veicolo è stato restituito al legittimo proprietario.