Tragedia in fabbrica, Lorenzo morto a 18 anni schiacciato da una trave: era il suo ultimo giorno di alternanza scuola-lavoro

Tragedia in fabbrica, Lorenzo morto a 18 anni schiacciato da una trave: era il suo ultimo giorno di alternanza scuola-lavoro

Indagini in corso da parte dei carabinieri per capire l’esatta dinamica


UDINE – Tragedia sul lavoro, Lorenzo Parelli, 18 anni, è morto in un incidente sul lavoro a Lauzacco, frazione di Pavia di Udine, presso l’azienda meccanica Burimecnella zona industriale. Il ragazzo era all’ultimo giorno di stage del progetto scuola-lavoro: durante dei lavori di carpenteria metallica una putrella gli è caduta addosso, uccidendolo. Pur prontamente soccorso dal personale del 118, coadiuvato dai vigili del fuoco e i carabinieri della Compagnia di Palmanova, il ragazzo non ce l’ha fatta. Sul posto della tragedia sono subito accorsi i genitori.

A loro si sono immediatamente stretti i titolari dell’azienda e i “colleghi” di lavoro: il clima all’esterno del capannone, dove la produzione è stata immediatamente fermata, era di disperazione e incredulità. Amici e compagni di classe si sono dati appuntamento fuori da scuola e per le vie del paese natale per cercare di darsi conforto.  Il giovane era residente a Castions di Strada,  un quarto d’ora di distanza di auto dalla fabbrica, e lo stage faceva parte del suo percorso di studi all’Istituto superiore Bearzi di Udine, gestito dai salesiani, dove frequentava il centro di formazione professionale. La sede principale dell’azienda, che opera nel settore della carpenteria metallica, si trova a Buttrio, mentre lo stabilimento di Lauzacco, dove è avvenuto il dramma, si occupa esclusivamente di laminazione. Indagini in corso da parte dei carabinieri di Palmanova e degli ispettori dell’Azienda sanitaria: sul luogo della tragedia è arrivato il sostituto procuratore di turno di Udine.