Violenze sessuali reiterate su minorenne, l’orco era un amico di famiglia: arrestato a Procida

Violenze sessuali reiterate su minorenne, l’orco era un amico di famiglia: arrestato a Procida

A sporgere denuncia i genitori del piccolo, che avevano percepito il suo malessere


PROCIDA – Questa mattina sull’isola di Procida i Carabinieri della stazione di Grumo Nevano, supportati dai militari della locale stazione, hanno arrestato su disposizione di un provvedimento emesso dal tribunale di Bari un 51enne del posto. L’accadimento ha letteralmente sconvolto la comunità isolana. L’uomo, infatti, è ritenuto gravemente indiziato del reato di violenza sessuale aggravata nei confronti di un minore, attualmente 14 enne.

Le indagini erano cominciate tempo fa

La ricostruzione dei fatti, condotta dai carabinieri di Grumo Nevano, coordinati dalla procura barese, ha permesso di tracciare il percorso esatto dei gravi eventi che si sarebbero verificati in più occasioni dal 2014 al 2020 nelle località di Alberobello, Grumo Nevano, Ascoli Piceno e Trieste. L’arrestato – associato al carcere di Poggioreale – risulta essere un amico di famiglia della vittima. I genitori del bambino avevano percepito il malessere del piccolo ed hanno sporto denuncia.