Alto impatto nel napoletano: porto illegale d’armi e droga, arresti e denunce

Alto impatto nel napoletano: porto illegale d’armi e droga, arresti e denunce

Tra i coinvolti un 27enne incensurato di Gragnano


CASTELLAMMARE – Operazione ad Alto impatto da parte dei Carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia che hanno presidiato le strade della città e dei comuni limitrofi. Durante le operazioni i militari della sezione radiomobile hanno arrestato per porto illegale di arma da sparo un 27enne incensurato di Gragnano. I carabinieri lo hanno fermato a bordo del suo scooter a via Annunziatella. Nel vano sella una pistola beretta 92 FS calibro 9×21. L’arma era regolarmente detenuta se non fosse che aveva il colpo in canna e due caricatori con 10 cartucce l’uno.

La perquisizione è stata estesa anche a casa dell’uomo e lì sono stati rinvenuti e sequestrati altre 28 proiettili calibro 9×21 anche questi regolarmente detenuti per uso sportivo. L’incensurato è in attesa di giudizio. A Santa Maria la Carità, invece, i carabinieri di Sant’Antonio Abate hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Raffaele De Simone*, 46enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari hanno perquisito la sua abitazione dove hanno rinvenuto e sequestrato 8 buste di marijuana per un peso complessivo di quasi 4 chili. Sequestrato anche un barattolo con all’interno altri 25 grammi di hashish e la somma contante – ritenuta provento del reato – di 470 euro. L’arrestato è stato trasferito in carcere in attesa di giudizio.