Assurdo a Napoli, 51enne multata perchè non vaccinata: morì a 28 anni nel 1999

Assurdo a Napoli, 51enne multata perchè non vaccinata: morì a 28 anni nel 1999

“È stato anche uno choc psicologico perché ha riaperto una ferita mai rimarginata per quella gravissima perdita”, racconta il cognato


NAPOLI – Una donna di 51 anni di Napoli non si è vaccinata contro il covid e l’Agenzia delle Entrate le ha inviato la sanzione da 100 euro prevista ora dalla legge.

La donna, però, è morta nel 1999, a 28 anni, in un incidente stradale, racconta il sito web del Corriere della Sera.

La brutta storia colpisce Domenica De Stefano, deceduta giovane, con la lettera di sanzione che è giunta a casa di sua madre e ha colpito molto la sua famiglia. Al Corriere, il cognato della signora De Stefano racconta: “La sorella di mia moglie è deceduta nel 1999 per un incidente, avrebbe compiuto 51 anni e per questo ha ricevuto la multa per relativa alla terza dose di vaccino nonostante per ovvie ragioni non avesse fatto né la prima né la seconda. È stato anche uno choc psicologico perché ha riaperto una ferita mai rimarginata per quella gravissima perdita. Mia cognata risiedeva a Napoli ed è mancata a 28 anni, poco prima del matrimonio. Al momento cerchiamo di capire come rispondere a questa assurda richiesta. Con gli attuali sistemi elettronici che sono totalmente interconnessi queste cose non dovrebbero succedere”.

La famiglia dovrà ora fare ricorso dimostrando della scomparsa della signora. L’Asl Napoli 1 ha infatti messo online a disposizione anche i moduli necessari per evitare la sanzione, da inviare entro dieci giorni dalla ricezione della multa da 100 euro.